Argentina in gruppo dal Nord al Sud

17 Giorni 3, 4, Min. 10

Aspetti Salienti del Viaggio

Un particolare Viaggio di gruppo per conoscere il meglio dell’Argentina. Visita di Buenos Aires, Iguazy’, Salta, Purmamarca, Humahuaca, Calafate, Ghiacciaio Perito Moreno e Safari nautico, Navigazione Classica sul Canale di Beagle, Ushuaia, Laghi Fagnano & Escondido, Trelew, Puerto Madryn, Colonia di pinguini a Punta Tombo con la Valle Bassa.

N.B: tutti i voli interni sono inclusi.

Itinerario

1* Giorno: Italia / Argentina, Arrivo da confermare con status voli definitivi

Arrivo a Buenos Aires e trasferimento in hotel Dazzler Recoleta in minibús privato e sistemazione in camera/e Pasti liberi. Tempo Libero a Buenos Aires. Hotel e pernott.

2* Giorno: Am. City Tour Classico per Buenos Aires

Colazione. Alle ore 08.30 inizio  City Tour con guida parlante italiano solo per voi per i luoghi più emblematici della città di Buenos Aires. Visiteremo la Plaza de Mayo e i suoi dintorni, come la Casa Rosada (Casa del Governo), la Cattedrale, il Cabildo e il Teatro Colón, riaperto recentemente dopo essere stato restaurato per decisione del Governo della Città. Conosceremo anche diversi quartieri come: lo storico San Telmo, che ospita le milongas che aprono le loro porte durante la sera, La Boca (dove abitarono i primi immigranti, nella sua grande maggioranza di origini spagnola e italiana), dove ci fermeremo in Caminit. Altri quartieri da percorrere sono: il residenziale quartiere di Palermo, con i suoi bellissimi parchi, Puerto Madero, il più nuovo e moderno di tutti, costruito sulle antiche darsene abbandonate, e La Recoleta, molto esclusivo, con la chiesa del Pilar e il suo cimitero monumentale circondato da raffinati bar e ristoranti.

Include tre fermate (Palermo o Recoleta, Plaza de Mayo e Caminito). Le domiche include la visita alla Fiera di San Telmo. Cena Show nella serata porteña. Nella serata visiteremo uno dei migliori locali di Tango di Buenos Aires (Homero Manzi / Complejo Tango / La Esquina de Carlos Gardel / Querandí / La Ventana), per assaporare una Cena con Show di Tango e così scoprire questa meravigliosa arte. Il tango ha un’attrazione molto speciale. Turisti stranieri provenienti da tante parti del mondo quali Helsinki o Tokio che si trovano in Argentina per la prima volta si lasciano conquistare dalla sua musica piena di sensualità. Questa particolare gita percorre la storia della città insieme alla storia del tango, viaggiando nel tempo nelle diverse tappe del suo sviluppo, dalla sua nascita nei quartieri periferici della città, passando dalla via Corrientes, fino alla sua consacrazione definitiva all’estero. Rientro in hotel e pernott.

3° Giorno: Buenos Aires / Iguazu’ “ Cascate dell’Iguazú (Argentina e Brasile)

Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento in mezzo privato in aeroporto e volo con AR BUE IGR per Iguazu’. Arrivo e trasferimento all’hotel Mercure in mezzo privato e sistemazione in camera/e. Faremo una delle più interessanti e indimenticabili escursioni. Seguendo delle passerelle arriveremo a conoscere le imponenti cascate del lato argentino, fino ad arrivare alla Garganta del Diablo (Gola del diavolo), un’opera della natura che impressiona con i suoi 80 metri di altezza e la furia delle sue acque. Dal Circuito Inferiore potremo apprezzare l’abbondanza della natura che ci circonda, intanto che scendiamo le scalinate, che ci permettono di osservare lo spettacolo di questi muri d’acqua circondati dalla densa vegetazione. Passeremo dal salto Álvar Núñez, da dove si possono ottenere le prime viste della Garganta del Diablo. Proseguendo per il sentiero troviamo l’isola San Martín e il salto omonimo, e alla fine del cammino i salti Bosetti e Dos Hermanas. Potremo restare a contemplare lo show delle acque intanto che ci rinfreschiamo giacché il vapore prodotto dallo scontro delle acque con le rocce ci bagnerà completamente. Continueremo dal circuito superiore, percorrendo gli stessi salti ma con una vista diversa delle cascate e dei suoi dintorni, e ci avvicineremo al nostro prossimo punto, il più impattante, guidati dal ruggito delle acque. Arriveremo in treno fino alla stazione Garganta del Diablo, percorreremo una strada serpeggiante tra le isole e potremo avere un’ampia vista di questa grande faglia in mezzo alla foresta, creata, secondo una leggenda, dalla furia del Dio del fiume Iguazú.

Gran Avventura Come un’attività non compresa nel percorso delle passerelle, potremo imbarcarci in un’avventura: navigare fino ad arrivare al canyon del fiume Iguazú e dopo percorrere 2 km delle sue rapide per ottenere una bellissima vista dell’Isola San Martín. Circonderemo l’isola fino ad arrivare, con grande emozione, talmente vicini al salto San Martin che ci bagneremo con le sue acque. Ritorneremo in veicoli fuoristrada percorrendo la densa selva che circonda il Parco Nazionale.. Cascate dell’Iguazú – Brasile Nella giornata odierna ci aspetterà un percorso sommamente bello su di una passerella di 1 km di lunghezza per vedere le cascate dell’Iguazú dal lato brasiliano. Durante il tragitto, oltre a conoscere ancora un po’ sulla fauna e la flora, potremo avere una vista complessiva delle cascate giacché in questa zona non ci sono tanti salti, la maggior parte si trovano dal lato argentino formando una parete d’acqua di 2700 metri di larghezza. Da questo angolo la meravigliosa Garganta del Diablo (Gola del diavolo) farà gala di tutto il suo splendore.

4* Giorno: Iguazu / Salta “ Giro Turistico Citta’ di Salta

Colazione. Ad’ora opportuna Trasferimento in aeroporto e volo AR IGR SLA per Salta. Arrivo e trasferimento in hotel Amerian Salta in mezzo privato. Sisemazione in camera/e. Proseguiremo il nostro giro turistico con guida in italiano della città partendo da Plaza 9 de Julio, che attira l’attenzione per le sue aiuole coltivate a scopo ornamentale di diversi colori, ed i suoi alberi da frutto che emanano un delizioso profumo nell’aria di Salta. Da questa Plaza sarà possibile avere una prima visione della storia e del suo passato coloniale, poiché saremo circondati dai suoi edifici antichi, come il palazzo del Cabildo, la Cattedrale, la Chiesa di San Francesco, il Convento di San Bernardo delle Monache Carmelita, una delle costruzioni più antiche della città, la cui porta d’entrata fu intagliata a mano col legno di carrubo dai nativi nel 1762; le sue case antiche completano la città vecchia, considerate oggi monumenti di grande importanza. Da questo posto andremo verso la maestosa e più riconosciuta collina della città di Salta: San Bernardo. Ma prima di arrivarci, si farà una passeggiata lungo le sue strade, raggiungendo il monumento a Güemes, generale argentino noto per i suoi ideali di libertà, il suo disprezzo del materialismo, e il suo vivo e sincero amore per la propria patria. Arriveremo al Parco San Martín, in cui vi si trova la funivia, il mezzo di trasporto che prenderemo per scendere sulla collina, da dove goderemo di una veduta panoramica meravigliosa della città e dintorni, e altre colline come sfondo. Di seguito, proseguiremo verso un luogo veramente incantevole, scelto dai turisti per i meravigliosi fascini naturali, e le diverse attività da realizzare: La villa comunale d’estate San Lorenzo, in cui si trova la Quebrada, posto ideale per trascorrere la giornata sulla riva del fiume, ascoltando il suo suono distensivo. Il percorso ci porterà fra dei giardini floreali, case signorili, castelli, circondati da colline tondeggianti e dove si possono realizzare delle cavalcate, praticare trekking e godere di scampagnate con colazione o merenda all’aperto. Ritorneremo in città, ma prima visiteremo il Mercato dell’Artigianato, in cui potrete comprare dei ricordi di questa bellissima città, come oggetti d’argento o in ceramica, tessuti rustici fatti di lana di lama, artigianato in cuoio, e tanti altri. Rientro in hotel. Cena libera e pernott.

5* Giorno: Salta / Purmamarca “ Traversata delle Nuvole / Salinas Grandes /Purmamarca”

Colazione. Ad’ora opportuna prenderemo il percorso con guida in italiano che fa il Treno per le Nuvole, includendo Salinas Grandes fino a Purmamarca. Campo Quijano sarà la prima località che attraverseremo, posto tranquillo, che si distingue per la diga nota come Dique Las Lomitas, ammirando bellissime vedute dei suoi campi e colline verdi, come il paesaggio del fiume Arenales a El Encón; si tratta di un villaggio tradizionale sulla Valle di Lerma, nota come la porta d’ingresso alla Puna, dove transitano le ferrovie del Treno per le Nuvole. Proseguimento del nostro percorso passando per il fiume Blanco, circondato da natura incontaminata. Di seguito, raggiungeremo la Quebrada del Toro, che si estende fino a Puerta Tastil, una piccola città preispanica che ebbe il suo maggiore sviluppo nel XIV secolo, ma poi scomparve misteriosamente; il fiume Blanco riappare circondando il tragitto. La città preispanica di Tastil rappresenta la “porta” d’accesso a Quebrada de las Cuevas, in cui troveremo le rovine archeologiche di Tastil. Passeremo per Abra Blanca, situata a 4.080 metri sul livello del mare fino a San Antonio de los Cobres, una piccola città che si trova a circa 4.000 metri sul livello del mare, famosa per la celebrazione della Festa Nazionale di Pachamama (Terra Madre) e per essere il punto più alto della passeggiata sul Treno per le Nuvole. Continueremo prendendo la Ruta 40 (autostrada) verso Salinas Grandes, già in Jujuy, che si trovano a 3.450 metri sul livello del mare, in media. Le Salinas si estendono sulla regione nota come Puna Jujeña, e si originarono tra 5 e 10 milioni di anni fa. Durante questo periodo il bacino di questa regione salmastra si coprì d’acqua con un’importante quantità di sali dovuto all’attività vulcanica, ed in modo lento, la loro evaporazione diede origine a questo grande posto salino, diventando un vero spettacolo per gli occhi, per il contrasto che forma col cielo. Scenderemo attraverso Cuesta de Lipán, raggiungendo il paese di Purmamarca, situato sulla base della collina Cerro de los Siete Colores. Dopo la visita sistemazione in hotel Casa de Adobe. Cena libera e pernott.

6* Giorno: Purmamarca / Quebrada di Humahuaca

Colazione. Am. Inizio escursione con guida in italiano. Oggi ci aspetta un giorno carico di storia e paesaggi, visto che faremo il circuito verso la Quebrada di Humahuaca, visitando i suoi popoli preispanici che risalgono a cento anni fa e alcuni sono rimasti intattim, come se ci stessero invitando a percorrerli per conoscere di piú degli stessi. Per cominciare, la Quebrada di Humahuaca fu dichiarata Patrimonio Naturale e Culturale dell’Umanitá, nell’anno 2003. Cominciamo il viaggio verso la provincia confinante, Jujuy e la sua capitale in una valle di 155 km di estensione, circondata da colli multicolori, vegetazione di zona arida e il fiume Grande. Entreremo in una zona di una varietá incredibile di tonalitá marroni, verdi, ocra e rossastre. Cominceremo a salire per la Quebrada, passando per i popoli che si sono fermati nel tempo e fanno del paesaggio una postale indimenticabile. Arriviamo a Purmamarca, una pittoresca localitá situata ai piedi dell’imponente e unico Colle dei Sette Colori, presentandoci le sue gamme sorprendenti che si mescolano con la tranquillitá dell’ambiente, la sua vegetazione e il blu del cielo, inoltre cento rovine delle prime popolazioni della regione. (i passeggeri che alloggiano in Purmamarca li verranno a prendere dopo il tour per il popolo). Continuiamo verso Maimará. un popolo che si trova giusto nel centro della Quebrada, lí potremo apprezzare la Paleta del Pintor, con i suoi colli multicolore facendo un omaggio a suo nome; continuiamo verso Tilcara, famosa localitá per le sue grotte e le rovine di antiche popolazioni, che ci presenta. In Uquía, conosceremo la sua piccola chiesa, essendo una delle piú antiche del luogo, la quale conserva quadri della scuola cuzqueña conosciuti come Gli Angeli Arcabuceros. In seguito visitiamo Humahuaca, splendida cittá con strade ampie e tutta la cultura del popolo coya. Al ritorno entriamo a San Salvador di Jujuy dove passeggeremo per la sua piazza principale e notiamo gli edifici piú importanti. Rientro in hotel Amerian Salta Cena libera e pernott.

7* Giorno: Humahuaca / Calafate

Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento in aeroporto e volo per Calafate. Arrivo e trasferimento in hotel in mezzo privato. Cena libera e pernott.

8* Giorno: Humahucaca / Calafate / Visita al Ghiacciaio Perito Moreno e Safari nautico

Di buon mattino con guida parlante spagnolo/inglese imprendiamo la nostra strada per conoscere il ghiacciaio più famoso al mondo. Porta il nome grande esploratore della zona patagonica, il Perito Francisco Moreno. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1981, ha diverse caratteristiche che lo distinguono: l’avanzamento continuo della sua massa, il facile acceso per le persone dai belvederi e l’opportunità che offre di fare delle camminate sulla sua superficie. Costeggiamo la riva meridionale del lago Argentino, attraversiamo i fiumi Centinela e Mitre mentre scopriamo la pre – cordigliera andina. Arriviamo sul braccio Rico ed entriamo al Parco Nazionale Los Glaciares. Intanto che fiancheggiamo il Lago Rico incominciamo a vedere le lastre di ghiaccio alla deriva fino ad ottenere una panoramica completa di questo colosso ghiacciaio. Sempre soggetti alle condizioni climatiche, possiamo avere il privilegio di presenziare un fenomeno unico nella Patagonia argentina: lo staccamento di grandi iceberg della parete meridionale e cadono strepitosamente sul Canal de los Témpanos (canale degli iceberg), che porta quel nome perché si accumulano lì o sul braccio Rico. Possiamo ammirare il ghiacciaio da diversi punti panoramici e belvederi, percorrendo le passerelle e informandoci sulla sua storia, caratteristiche e dintorni.  Safari Nautico…partenza dal porto Bajo de las Sombras per iniziare la navigazione che completa la camminata sulle passerelle del ghiacciaio Perito Moreno. Dopo 1’ora di viaggio si può vedere l’estremo meridionale del nevaio. Il braccio Rico e il braccio Sur del Lago Argentino vengono trasformati in dighe dal ghiacciaio Perito Moreno. Navighiamo sul Lago Rico apprezzando l’imponente facciata meridionale del ghiacciaio di fronte a noi, che si estende fino ai 60 metri di altezza. Ci avviciniamo a 200 metri della confluenza di questo colosso di ghiaccio e la Penisola di Magellano, per proseguire per circa 3 km lungo la parete meridionale. Questo è il punto più affascinante e il momento più atteso da tutti i visitanti: lo staccamento di enormi lastre di ghiaccio con formazioni tipiche come crepe, seracchi e le caratteristiche tonalità bluastre, specialmente durante l’estate. In questo momento emozionante approfittiamo per scattare delle foto. Rientro e sistemazione nell’hotel Alto Calafate. Cene libera e pernott.

Nota: questo ghiacciaio presenta un constante avanzamento della sua massa, diversamente a quello che succede con la grande maggioranza di questi collosi che si trovano in severo retrocesso. Questo movimento contiene le fredde acque del braccio Rico del Lago Argentino, che fanno pressione sui ghiacci per l’aumento del livello delle acque, e produce un tunnel di circa 45 metri che comunica il braccio al lago. La continua erosione dell’acqua sul ghiaccio produce la caduta della volta generando uno spettacolo fantástico.

9* Giorno: Navigare sulle acque del Lago Argentino

Colazione. Oggi navighiamo con guida parlante spagnolo/inglese tra giganti di ghiaccio nel Parco Nazionale Los Glaciares. Partiamo presto verso Punta Bandera per imbarcarci e incominciare la navigazione sul Lago Argentino, il più grande, con una superficie di 1466 km2 e una profondità che oscilla tra i 150 e i 500 metri, e anche il più meridionale di tutti i laghi della regione patagonica argentina. Incominciamo la navigazione sul braccio settentrionale del lago, visitando i ghiacciai Spegazzini, Onelli, Bolado e Agassiz, ubicati nella Baia Onelli. Ci avviciniamo anche al ghiacciaio Upsala, situato su di una valle che ospita altri ghiacciai; con una superficie di oltre km2 e un’altezza di circa 80 metri, porta il nome dell’università svedese omonima che è stata la prima a realizzare una ricerca nella regione circostante nel XX secolo. Il ghiacciaio Spegazzini è il più alto dei ghiacciai del Parco con 135 metri; si ubica sul braccio omonimo del Lago Argentino. Finalmente torniamo a Punta Bandera.

Nota: La rotta di navigazione puó cambiare dipendendo dalle condizioni climatiche e per ragioni strettamente di sicurezza determinate dal capitano della nave.

10* Giorno: Calafate / Ushuaia / Navigazione Classica sul Canale di Beagle / Ushuaia

Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento in aeroporto e volo AR FTE USH per Ushuaia. Arrivo e percorriamo il Canale di Beagle, entrando dal Paso Chico. Partiamo dalla Baia di Ushuaia, che ospita all’omonima città. Ai tempi, il prete Thomas Bridges diceva che “Baia di Ushuaia” significava “Baia d’acqua calma” o “Baia che penetra verso ponente”. Il Canale di Beagle, situato a sud dell’Isola Grande di Terra del Fuoco, è di origine glaciale, ha una superficie di 180 Km. e comunica con gli Océani Pacifico e Atlantico. Fu scoperto nel 1830 dal Tenente Murray e dal Capitáno Fitz Roy, chi lo battezzò “Beagle” in onore alla loro imbarcazione. È linea di frontiera tra l’Argentina e il Cile. Sia sulla Baia di Ushuaia che sul Canale di Beagle contempliamo una vasta diversità di avifauna marina, come lo stercorario maggiore, l’albatro sopracciglio nero, l’Oca di Magellano, lo zafferano meridionale, ecc. La attraversata arriva fino al Faro Les Eclaireurs, piazzato su uno degli isolotti dell’arcipelago Les Eclaireurs, battezzato dal Capitáno Luis Fernando Martial. Ha una torre troncoconica di 11 metri di altezza e la lanterna si trova a 22.5 metri sul livello del mare. La passeggiata continua in direzione della colonia Isla de los Lobos Marinos (isola di leoni marini), dove vediamo leoni marini sudamericani e otarie orsine sudamericane, e da vicino il loro habitat; c’è anche una colonia di cormorani. Seguendo il tragitto navighiamo verso l’Isla de los Pájaros (isola degli uccelli), dove c’è una colonia di Cormorani di Magellano e di Cormorani imperiali, e oltre 20 specie di uccelli marini. Queste isole formano l’Arcipelago Bridges. Sstemazione in camera nell’hotel Fueguino. Cena libera e pernott.

Info: Sbarco Optional sulle Isole Bridges Su questo percorso si può chiedere opzionalmente lo sbarco per fare un trekking di mezz’ora in compagnia di una guida sui sentieri di una delle isole Bridges, e raggiungere i Concheros Yámana. Trasferimento Porto Ushuaia e sistemazione nell’hotel Ushuaia, Cene libera e pernott

11* Giorno: Laghi Fagnano & Escondido

Prima colazione in hotel. Si girerà il Lago Fagnano & Escondido. Nel mezzo del cavo fuegine Ande vedrà fitti boschi di faggio e Ñires e appare all’improvviso, fedele al suo nome: IL LAGO DI NASCOSTO. Poi la strada comincia a scendere Lago Fagnano appare in tutta la sua gloria. vedremo la giovane città di Tolhuin, cresciuto nei boschi, al largo delle coste del Lago Fagnano e il fascino di piccoli luoghi, con basse case di legno e strade che si perdono in continue colline. Il paesaggio si sta spostando fuori l’abbondanza di boschi di faggi e Nires l’arida steppa patagonica, diventando una zona di transizione. Hotel Dazler Puerto Madryn. Cene libera e pernott.

12* Giorno: Ushuaia / Trelew

Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento in aeroporto e volo AR USH REL per Trelew. Arrivo e trasferimento in hotel. Psti liberi. Hotel e pernott.

13* Giorno: Penisola Valdés / Puerto Madrin

Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento in aeroporto e volo AR USH REL 05:00. Arrivo e inizio escursione co guida in Italiano. Percorreremo l´area naturale protetta Penisola Valdés che si trova a 50 chilometri dalla città di Puerto Madryn, dichiarata dall´UNESCO patrimonio mondiale dell´umanità, considerata come uno degli ecosistemi più interessanti della Terra, vi potremo trovarci la balena franca australe, così come le orche, i lupi di mare, e gli elefanti marini, i pinguini di Magellano, i choique, ecc. La nostra prima sosta è presso il Centro d´Interpretazione osservando l´isola degli Uccelli, riserva creata nel 1967 con l´obiettivo di tutelare i grandi gruppi di uccelli che abitano il luogo. Continuando il nostro percorso, ci dirigiamo verso Porto Piramides, che dista circa 28 chilometri dalla città. Tra luglio e novembre possiamo imbarcarci in gommoni per poter avvistare la balena franca australe. Nei mesi di giugno e dicembre, la probabilità si riduce notevolmente. Se si tratta dell´epoca di avvistamento, ci imbarchiamo (non incluso) per un po più di un´ora protetti con giubbotti di salvataggio. Da Porto Piramides si raggiunge la colonia di elefanti marini di Caleta Valdés, passando per Grand Salitral con una superficie di 35 chilometri quadrati. Infine andiamo verso Punta Norte nel nord-est della penisola, se d´estate, e verso Punta Delgada se il resto dell´anno, con l´obiettivo di vedere le colonie di lupi di mare e di elefanti marini, a Punta Norte se la fortuna ci accompagna, possiamo vedere le orche.

Nota: sull´avvistamento di balene: Viene eseguito tra i mesi di luglio e novembre. Si consiglia di portare abbigliamento impermeabile e giacca al vento. Prima dell´inizio del viaggio, vi offriamo una consulenza di base in precedenza. L´avventura è disponibile sia per adulti sia per bambini. Avvistamento di balena franca australe. Continuando il nostro percorso, ci dirigiamo verso Porto Piramides, che dista circa 28 chilometri dalla città. Tra luglio e novembre possiamo imbarcarci in gommoni per poter avvistare la balena franca australe. Nei mesi di giugno e dicembre, la probabilità si riduce notevolmente. Se si tratta dell´epoca di avvistamento, ci imbarchiamo per un po più di un´ora protetti con giubbotti di salvataggio. Nota sull´avvistamento di balene: Viene eseguito tra i mesi di luglio e novembre. Si consiglia di portare abbigliamento impermeabile e giacca al vento. Prima dell´inizio del viaggio, vi offriamo una consulenza di base in precedenza. L´avventura è disponibile sia per adulti sia per bambini, Sistemazione in camera/e all’hotel Dazzler Tower Puerto Madryn. Cene libera e pernott.

14* Giorno: Colonia di pinguini a Punta Tombo con la Valle Bassa

Prima colazione in albergo. Oggi visitiamo la colonia di pinguini di Magellano più grande dell´America Meridionale: Punta Tombo, che si trova a sud della valle bassa del fiume Chubut. Al suo inizio 50 anni fa era una riserva naturale, 20 anni dopo divenne area protetta. Punta Tombo ha una superficie di quasi 3.000 metri per 500 metri di larghezza lungo l´oceano Atlantico. Questa caratteristica naturale è causata dalla presenza di strutture rocciose di cristallo di epoca pre-giurassico, che hanno subito le devastazioni di erosione che produce l´usura del mare. L´esistenza di ghiaia e di sabbia compatta sono fattori fondamentali per la costruzione di nidi. La stagione va dai primi di settembre fino ad aprile, quando i pinguini migrano per formare i loro nidi e proteggere la loro nidiata. Secondo il periodo dell´anno, è possibile vedere l´intero ciclo riproduttivo. In primo luogo, i maschi fanno la loro apparizione per creare il nido o rimontarlo dall´anno precedente, per questa ragione sfruttano la grotte naturali. Un mese dopo le femmine depongono le uova per covare da 40 a 45 giorni. Durante questo periodo di gestazione, il maschio va in cerca di cibo. All´inizio di aprile i piccoli già sono buoni nuotatori e si nutrono da soli. Un tempo passato questa zona era un cimitero indigena, dove ci abitavano e ci cacciavano molti Tehuelche. Quando camminiamo lungo la riserva, vi suggeriamo di rispettare i sentieri tracciati e di non deviarvi dal percorso.

Ritornando da questa avventura tra i pinguini ci dirigiamo verso la valle bassa, per conoscere il centro industriale e commerciale della regione: Trelew. In seguito, continuamo verso Gaiman, il più grande insediamento gallese in Argentina. Si conservano ancora le abitudini e le tradizioni, come il famoso tè gallese e la torta nera gallese, così come la torta di noci con la frutta, ed il pane fatto in casa. Se riprendiamo il lato delle fattorie, potremo osservare le diverse cappelle gallesi e le imprese dell´agriturismo. Rientro in hotel. Cena libera e pernott.

15* Giorno: Trelew Puerto Madryn / Buenos Aires

Colazione. Ad’or aopportuna trasferimento in aeroporto e volo AR REL BUE per la capitale Argentina, Buenos Aires. Arrivo e trasferimento in hotel. Tempo a disposizione e Buenos Aires. Pasri liberi. Sistemazione nell’hotel Dazzler Recoleta.

16* Giorno: Tour di Colonia Uruguay / Buenos Aires “ navigazione “

Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento al porto e inizio navigazione per raggiungere Colonia in Uruguay per la visita con guida in italiano del suo bellissimo contesto architettonico. Pranzo incluso. Ad’ora opportuna riprendiamo la navigazione per fare rientro al porto di Buenos Aires. Arrivo e trasferimento in hotel. Cene libera e pernott.

Info: La visita a Colonia ti offrirà un modo ideale per conoscere il vicino paese di Argentina, Uruguay. In questa gita di un giorno da Buenos Aires, goditi un mix di storia coloniale, musei e un’atmosfera rilassante. Colonia gode di una magnifica posizione, a soli 180 km (110 miglia) a ovest di Montevideo e si trova su una piccola penisola che si protende nel Río de la Plata. Dopo un giro panoramico in barca fino al porto di Colonia, ti dirigerai all’interno della stazione dei traghetti per ottenere indicazioni su dove andare per un giro turistico della città per le sua caratteristiche strade di ciottoli, edifici rustici e monumenti famosi, questa città storica ha un’atmosfera accattivante e affascinante. Poi, passeggia per la città mentre assorbi la storia di Colonia. Pranzo incluso. Rientro al porto per la navigazione di rientro a Buenos Aiers. Arrivo e trasferimento in hotel Cena libera e pernott.

17* Giorno: Buenos Aires / Rientro in Italia o latro destino

Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia o altro destino.

FINE NOSTRI SERVIZI

Quotazioni

Costo per persona in cam. doppiam matrim. » singola su richiesta»

Base 10 partec. Usd 3750

Base 12/14. Usd 3675

Base 15/18. Usd 3615

Suppl. singola: Usd 1150

 

La quota del tour Argentina dal Nord al Sud, comprende

16 notti di hotel in categoria superiore. VOLI INTERNI INCLUSI.

I trasferimenti dettagliati nell’itinerario. Escursioni regolari con guide parlanti spagnolo/inglese e guide in italiano ove chiaramente indicate nelle escursioni. Coordinazione permanente Ingresso ai parchi nazionali. I pasti non inclusi “ eccetto se chiaramente indicati.

*Voli aerei interni BUE IGR /IGR SLA / SLA BUE FTE / FTE USH / USH REL / REL BUE

 

La quota del tour Argentina dal Nord al Sud, NON comprende

Spese personali di ogni tipo. Assicurazione. Mance, i pasti ove non inclusi nel programma.Fare assicuraizone viaggio, minimo medico/bagaglio…consilgiamo questo link: http://www.columbusassicurazioni.it/?COR=ITA

Tutto cio’ che non viene  menzionato nella quota COMPREMDE.

 

Alberghi

Alberghi proposti cat. 3/4 stelle sup. I seguenti alberghi proposti, sono soggetti ad eventuali cambi secondo disponibilita degli stessi, con altri di medesima categoria.

Buenos Aires: hotel Dazzler Recoleta

Iguazu‘: hotel Mercure

Salta: hotel Amerian Salta

Purmamarca: hotel Casa de Adobe

Calafate: hotel Alto Calafate

Ushuaia: hotel Ushuaia

Puerto Madryn: Hotel Dazler

NB

Potrete raggiungere Buenos Aires con il volo Alitalia SPA»Az680″ oppure altro volo.

Nota: Su richiesta possiamo fornirVi il contatto del nostro fornitore voli di Milano.

 

Richiedi Info

Inserisci il testo qui sotto: captcha
Loading...

Continuando, accetti di utilizzare i cookie per offrire contenuto e pubblicità mirata su misura per i tuoi interessi e attuare misure per migliorare la tua esperienza sul sito. Per ulteriori informazioni e gestire le impostazioni, Clicca qui.

Per migliorare la tua esperienza su peruparadisetravel.com, utilizziamo i cookies per conoscere le tue abitudini di navigazione e offrirti contenuti adatti ai tuoi interessi.

Close